Presepe in Grotta in Versilia

Ritorniamo bambini visitando il Presepe in Grotta

E’ possibile trascorrere un fine settimana in Versilia e visitare due presepi che in comune, oltre a trovarsi alle spalle della Versilia, hanno la location.

Questi due presepi si trovano in due grotte.  Si è tutto vero e per non fare un torto a nessuno bisogna visitarli entrambi !

Il primo si trova a Stazzema, nella grotta Antro del Corchia, i presepi realizzati negli anni dai Maestri del Carnevale di Viareggio  e dagli studenti del Liceo Artistico di Pietrasanta vi accompagneranno in un percorso magico di circa due chilometri.

Ovviamente la visita è guidata e sono numerose le date a disposizione, per scuole e gruppi è possibile trovare una data e un’ora diversa.

Per le informazioni necessarie è possibile visitare il sito www.antrocorchia.it

… ma non voglio fare un torno a nessuno e quindi arriviamo alla grotta a Pescaglia con il percorso naturalistico “le Campore” di circa seicento metri che porta all’ingresso della grotta. Anche in questo caso le visite sono guidate.

L’interno della grotta è illuminato e le luci creano riflessi e colori che rendono l’ambiente davvero fantastico facendo risaltare l’acqua turchese del lago che fa da cornice al presepe.

L’accesso ai visitatori è gratuito ed è previsto nei giorni festivi. E’ possibile, per scuole o gruppi, fissare una data ed un’ora diverse. In questo caso potrebbe essere molto caratteristica una visita alla grotta dopo cena, In questo caso l’emozione inizia con il percorso nel bosco accompagnati dalle luci che segnano il sentiero e che ci conducono alla grotta del presepe.

Per le informazioni necessarie è possibile visitare il sito www.gsavf.it

Queste due grotte non sono distanti in linea d’aria, purtroppo per noi che vogliamo visitarle non c’è una strada diretta e, con l’aiuto di  Google Maps, possiamo vedere che il punto di partenza è sempre la Versilia.

La tentazione è quindi di passare un fine settimana a Lido di Camaiore oppure a Viareggio da dove partire il sabato per una grotta e la domenica per l’altra. Dedichiamo il natale a due ambientazioni davvero più vicine ad una favola che alla realtà e torniamo un pò bambini scoprendoci a bocca aperta di fronte a quello che madre natura sa fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *